martedì, ottobre 18, 2011

OpenMediaVault 0.2 (Ix) è stato rilasciato

- post<li> - Permalink

Grande notizia, ieri (17/10/2011) è stata rilasciata dopo due anni di sviluppo OpenMediaVault, il NAS del programmatore già autore di FreeNAS che ha lasciato lo sviluppo di quest'ultimo a iXsystems per concentrarsi su questo nuovo prodotto.


Ricordo che questo NAS basato su debian prevede un disco di installazione dedicato (tipicamente un disco SSD o una chiavetta USB) e dischi dati separati che si consiglia di collegare solo a installazione completata per evitare problemi con Grub (bootloader).

I moduli già rilasciati sono:
Mentre quelli che verranno rilasciati dopo la prima 'ondata' di Bugfix saranno:
Ovviamente è troppo recente per usarla in ambienti stressanti però posso dirvi che seguendone lo sviluppo da diverso tempo è una distribuzione veramente interessante e soprattutto ben curata.
Appena possibile ne farò una recensione più approfondita, intanto se qualcuno riesce a provarla sarei curioso di conoscerne il parere.

Byez

Viviamo, non come vogliamo, ma come possiamo
da La donna di Andro di Menandro

sabato, ottobre 15, 2011

briciole.101 - ottobre 2011

- post<li> - Permalink

Eccoci anche questo mese con la rubrica briciole.101

  • Una barra social leggera, facile da personalizzare, basata su JQuery e XML:
    Social Sharing Buttons using jQuery and XML
    Yet, another social sharing buttons script created by using jQuery and XML for your website. The script is very straight forward and self explanatory. The buttons container and buttons setting are stored in the XML file.
  • Lo spazio per i backup non basta mai, soprattutto se si tratta di salvare delle Virtual Machine (VM). Un'idea? La deduplicazione
    #ExaGrid: una panoramica
    Sì, e si chiama deduplica. E’ la capacità di salvare solo i dati modificati rispetto al precedente backup, e di guadagnare quindi nello spazio disco e nei tempi di esecuzione.

    La deduplicazione è un'operazione pesante però, e se si potesse fare in hardware invece che in software? Nell'articolo tutte le spiegazioni del caso. Veramente Interessante.
  • Segnalo queste 5 distro pensate per poter girare anche sui PC più anziani (i386 compresi). DSL l'ho usata anch'io come demo per alcuni esercizi sulla virtualizzazione
    5 Tiniest Linux Distributions For Your Ancient Computers | TechSource
    They are distros that use very few resources as opposed to traditional Linux-based operating systems like Ubuntu and Fedora. Such distributions are useful if you are stuck with a low-spec'ed computer or are planning to blow the dust off that Pentium-II rotting in your attic.
Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime. 

martedì, ottobre 04, 2011

ClearOS 6 beta 1

- post<li> - Permalink

Il 22 settembre è uscita la prima beta di ClearOS che è già stata protagonista da queste parti.

Avendone avuto l'occasione l'ho voluta provare per farmi un'idea di che direzione sta prendendo questa promettente e versatile distribuzione.
The ClearOS Enterprise 6.1.0 beta 1 release is here! The focus of this release is to start the process of creating a stable base system: installer, RPM packages, users, groups, system tools, LDAP, network, firewall, framework, and Marketplace. At the same time, we will start rolling out more apps like Web Proxy and Web Access Control found in this beta 1 release.

Impressioni e commenti sparsi della prova:
  • All'inizio vengono fatti alcuni controlli di compatibilità soprattutto relativamente alla RAM, se non è sufficiente l'installazione si blocca. Non è certamente IPCop.
  • L'installazione scorre liscia e molto intuitiva dove vengono settati solo i parametri base tipo la lingua e la tastiera
  • Alla fine dell'installazione c'è comunque disponibile una console grafica che permette di settare i parametri di rete.
  • Tutto si configura via web, anche se appena logati tramite ssl all'indirizzo https://ip-scelto:81 appiono ben poche opzioni: Market Place, Network, System
  • Il Market Place è la parte più interessante introdotta con questa versione dove verranno via via pubblicate le app per poter eseguire tutte prerogative di questa distro che può funzionare benissimo sia come da firewall, ma anche come database e webserver. Vedi l'articolo Clark Connect diventa ClearOS
  • Per accedere al Market Place è necessario la creazione di un account completamente gratuito. Il fatto che l'iscrizione sia gratuita è ribadito più di una volta.
  • Una volta ottenuto l'account si può accedere al Market Place e scegliere quali app installare.
  • Ad oggi 04/10/2011 (giustamente) il Market Place è veramente scarno con 32 app tutte gratuite.
  • L'installazione è veramente banale, scelte le app che ci servono, appare una schermata di riepilogo anche degli eventuali costi e poi si può procedere al download e all'installazione.
  • Per avere un'idea del processo si possono vedere le immagini allegate.
ClearOS - Market Place - 1
ClearOS - Market Place - 2
ClearOS - Market Place - 3
ClearOS - Market Place - 4
ClearOS - Market Place - Riepilogo
ClearOS - Market Place - Install - 1
ClearOS - Market Place - Install - complete

In conclusione ClearOS 6 b1 è una classica beta ancora non usabile in produzione ma che ha tutte le caratteristiche che saranno presenti in futuro.

Beh ora torno all ClearOS 5.2 sp 1 che devo installare da un cliente!

Qualcuno la usa in maniera più sistematica di me? Qualche impressione?

Byez

Galileo Galilei si metteva su una torre e faceva cadere dalla torre dei corpi, detti gravi. La scienza non sa se questi corpi erano gravi o se erano già morti prima.