giovedì, marzo 24, 2011

Boot from USB on DELL PowerEdge 2650

- post<li> - Permalink

Vi segnalo l'uovo di colombo che mi ha occupato, tra gli altri, in questo periodo.

Problema
Voglio riutilizzare un vecchio DELL PowerEdge 2650 come NAS iSCSI da connettere come datastore su ESXi. Su questo datastore vorrei andare a mettere i backup fatti tramite ghettoVCB.

Come NAS, con molta fantasia, vorrei utilizzare FreeNAS che nelle ultime versioni supporta molto bene sia iSCSI che l'aggregazione delle porte di rete, tecnologie fondamentali per il mio obbiettivo.

Le ultime versioni di FreeNAS (RC3 al momento in cui scrivo) si installano da CDROM su un Disco, che però poi non si può usare come condivisione. Questo perchè ormai tutte le distribuzioni dedicate più moderne (non solo FreeNAS, ma anche pfSense o IPCOP) sono pensate per girare e funzionare da Disco USB!

Peccato che i DELL 2650 non supportino il BOOT USB da BIOS!

Possibili NON Soluzioni
  1. Aggiornare il BIOS all'ultima versione NON va bene, perchè comunque il boot da USB non è supportato.
  2. Aggiungere un disco SCSI dove andare installare il solo SO sarebbe uno spreco in quanto il taglio minimo è di 73GB e considerando che la distro ci sta in 1 GB.
  3. L'ideale sarebbe poter aggiungere un disco IDE di recupero e installare il SO li. L'attacco IDE ci sarebbe anche in quanto il CDROM e il floppy usano tale tecnologia (notare il cavo IDE in alto a destra nella foto), peccato manchi un qualsiasi sistema di alimentazione!
Soluzione

Usare il floppy come "ponte" per trasferire poi il boot all'USB

Come? Usando PloP Boot Manager in particolare la configurazione "Run from Floppy with a disk image" dove, dopo avere "spalmato" l'immagine di PloP sul floppy tramite rawwritewin. lo si va a configurare tramite plpcfgbtGUI presente nella directory cfg. In particolare si imposta il CountDown e il relativo tempo e il dispositivo di Default da lanciare e cioè USB.

Et voilà, il PowerEdge parte fa un breve passaggio sul floppy e poi fa il boot dall'USB dove è stato installato FreeNAS.

Questo è il classico uvo di colombo, perchè una volta trovata la soluzione, questa sembra fin troppo banale, ma trovarla (almeno per me) non è stato molto semplice.

In particolare mi ha aiutato questo thread dove spiega come installare Win2K8 distribuito tramite DVD e quindi installabile sul PowerEdge 2650 usando un lettore DVD USB esterno. La soluzione diceva di usare il cd "Dell System Build and Update Utility v5.5"che supportava appunto Win2K8 usando il CDROM come ponte per trasferire poi il controllo al DVD USB esterno.

Questa non era ancora la soluzione che cercavo ma mi ha fatto venire in mente un articolo che avevo letto tempo fa dall'amico SpippolAzione in particolare Avviare il pc da USB anche se il bios non lo supporta!

Questa è solo la prima parte dell'impresa. Se riesco vorrei scrivere anche qualche altro articolo relativamente a:
  1. Un problema abbastanza ricorrente che si verifica sulle chiavette da 1 GB installando FreeNAS
  2. Come fare l'aggregazione delle schede di rete in FreeNAS
  3. Come settare l'iSCSI e come aggiungere il relativo DataStore in Esxi
Altri articoli che potrebbero essere interessanti a tema?

Byez


Che cosa c'è di così incredibile nel fatto che Colombo abbia scoperto l'America? È così grossa, come avrebbe fatto a mancarla?  

mercoledì, marzo 16, 2011

Backup per Vmware Esx / Esxi

- post<li> - Permalink

Le soluzioni per i backup delle versioni di HyperVisor di VMWare sono sempre piuttosto costose e articolate. Per fortuna per architetture medio piccole composte da pochi server fisici può essere utile provare lo script ghettoVCB.

Le molte caratteristiche si possono trovare nel sito segnalato e comprendono una serie di operazioni che automatizzare personalmente potrebbe non essere così facile.

Ne scrivo perchè ne è stata rilasciata la nuova versione che produce degli output ancora più esplicativi, soprattutto nella modalità "dryrun" ovvero nella simulazione di backup delle VM. Un esempio di lo si può vedere qui a fianco.


Io lo uso con soddisfazione su diversi server fisici e si è sempre dimostrato molto affidabile soprattutto per tutti i controlli preventivi di cui è dotato.

Voi lo usate? Se si, come vi trovate? Oppure usate qualche alternativa?

Byez

Se per caso appartieni a quella minoranza agitata che sa fare un lavoro creativo, non imporre mai un'idea a forza: la farai abortire, se ci provi. Abbi pazienza, e la metterai al mondo quando verrà il momento giusto. Impara ad aspettare.  

martedì, marzo 15, 2011

FreeNAS 8 RC 3

- post<li> - Permalink

Breve post al volo per segnalare che ieri (14/03) in tardo pomeriggio è stata rilasciata la RC3 di FreeNAS.

Due osservazioni:
  1. Notando la frequenza di rilasci (vedi pfSense 2 RC1 e FreeNAS 8 RC2) alla iXsystems si sta lavorando alacremente per consegnare quanto prima la versione definitiva di questa importante distribuzione attesa da molti.
  2. In questa RC la feature più rafforzata è stato il sottosistema iSCSI, tassello importante per l'uso in ambienti virtualizzati
Altre indicazioni?

Byez

Yogurt! Yogurt! Io lo odio! Perfino alla fragola! 
Lord Casco

    lunedì, marzo 14, 2011

    Il futuro dello storage?

    - post<li> - Permalink

    Chi mi segue sa che sono ancora un entusiasta della tecnologia. Sono ancora capace di meravigliarmi davanti alle ultime conquiste della ricerca o dalle possibilità strabilianti fornite a tutti dai mezzi informatici.

    Oggi volevo parlarvi del (probabile, secondo me) futuro dello storage.

    Nel campo dell'archiviazione elettronica ci sono sempre stati due parametri inconciliabili tra di loro dimensione/velocità e costo.

    Vuoi un supporto di memorizzazione velocissimo? Bene allora sarà anche costosissimo! Non ci credete?
    Beh vi immaginate se si potesse creare una cache da 1 TB al costo degli attuali 90 euro degli attuali HD di analoghe dimensioni? Sarebbe la soluzioni perfetta, velocissima e dal costo irrisorio peccato che sia irrealizzabile e così per trovare il compromesso migliore si sono creati i vari livelli di memorizzazione:
    1. cache di 1° livello
    2. cache di 2° livello
    3. RAM
    4. DISCO (file di swap)
    5. Rete - SAN - NAS
    Elencati in ordine di decrescente velocità e costo. In questo modo in maniera trasparente all'utente e ai programmi si mette a disposizione il maggior spazio disponibile di memoria per poter operare sfruttando nel migliore dei modi quello che si ha a disposizione. Questo è uno dei principali compiti del sistema operativo.

    Quando si scende a livello 4 Disco e 5 Rete - SAN - NAS le cose si fanno più complicate perchè non è tutto così trasparente e soprattutto l'archiviazione diventa più o meno amanuense o comunque non gestita direttamente dal sistema operativo. Avete presente quando dovete decidere cosa mettere nel disco esterno usb e cosa tenere invece sul disco interno al PC? Se siete un'azienda l'ideale sarebbe avere tutto lo storico da quando siete nati tutto su un'unico punto sicurissimo e velocissimo e invece dovete decidere cosa tenere sul RAID, cosa sul NAS e cosa invece siete costretti a tenere solo sul Nastro (qualcuno li usa ancora!). Questo ultimo processo si chiama Information Lifecycle Management  ovvero l'insieme dei processi che mira ad decidere la migliore archiettura dei dispositivi di memorizzazione in base all'utilizzo dei dati che vi andranno memorizzati.

    Bene il futuro dello storage sarà che questa decisione sarà gestita dal dispositivo di memorizzazione stesso a livello di blocco dati!

    Non ci credete?

    Beh il seguente video vale di più di cento parole!


    Le soluzioni di storage "liquido" dovrebbero partire per il momento dai 15K e in su e quindi sono attualmente riferite alle aziende medio / grandi, ma chissà magari un domani saranno alla portata di tutti!

    Incredibile no?

    Byez

    È pazzesco: creano sempre nuovi modi per celebrare la mediocrità. 
    Mr. Incredibile

    martedì, marzo 08, 2011

    Quali sono i plugin indispensabili per wordpress?

    - post<li> - Permalink

    Volevo segnalare questo articolo sui plugin più importanti o da considerare quando si installa un blog basato su WordPress.

    Essential Plugins for Every WordPress Installation

    Segnatemi pure nei commenti i plugin che ritenete indispensabili, in particolare "mi curioserebbe di sapere" quelli preferiti da @Merlinox, @Enrizo e @Roccatello che ne hanno installato -qualcuno- più di me! :D

    Byez

    Chi pensa davvero deve imparare ad andare oltre l'apparenza dell'ovvio e a immergersi nelle profondità abissali.

    venerdì, marzo 04, 2011

    WinPenguins inutility portabile del venerdì

    - post<li> - Permalink

    Si sa il venerdì è fatto così e oggi volevo segnalare che tra le inutility portatili di portableapps è arrivato WinPenguins che una volta scaricato il MB produrrà una serie di pinguini che animeranno il vostro (noioso) desktop!

    Segnalo anche i Santa Penguins ovvero la novità introdotta con la versione 0.5 da attivare facendo click col destro sul logo nella taskbar -> options!

    Il sito ufficiale è questo Winpenguins la versione portable la trovate qui.

    Non mi divertivo così dai tempi di Screen Mate Sheep! :D

    E voi qual'è il Vs. Screen Mate preferito? Se si può dire ;-)

    Byez

    Non bisogna mai giocare con chi propone il gioco.

    martedì, marzo 01, 2011

    pfSense 2 RC1 e FreeNAS 8 RC2

    - post<li> - Permalink

    Due release candidate molto attese che segnano la dirittura d'arrivo di due importanti distribuzioni dedicate.

    La prima ai firewall: pfSense 2 RC1 che promette dopo una lunga gestazione diverse novità che portano questa distro tra le prime e più efficaci pacchettizzazioni dedicate alla produzione di dispositivi di sicurezza.Tanta attesa porta anche che fin da subito questa versione è la consigliata per le nuove installazioni, segno di una grande fiducia nel prodotto rilasciato.

    La seconda dedicata ai NAS e ampiamente descritta da queste parti: FreeNAS 8 RC2. Dovrebbe essere un pochino più stabile di quella da me provata in Freenas 0.8.1 - Preview, penso comunque, data la frequenza del rilascio di queste RC di aspettare almeno la prossima per una prova più estensiva. Stay Tuned!

    Purtroppo latita ancora IPCOP 2, ma aspettiamo, magari ci sorprenderà come pfSense 2!

    E voi quale distro state aspettando venga rilasciata?
    Byez

    C'è molta speranza, ma nessuna per noi.