mercoledì, marzo 31, 2010

la virtualizzazione dei desktop

- post<li> - Permalink

Leggo oggi che da più parti si parla della proprosta di Red Hat per la virtualizzazione dei desktop.

Il prodotto si chiama Red Hat Enterprise Virtualization (RHEV) e dovrebbe entrare nel segmento in competizione con Citrix XenDesktop e VMWare ThinApp.

Nonostante io sia un fan della Virtualizzazione lo sono per la maggior parte "lato server" e sono ancora "scettico" per il lato client o desktop.

La considero un ricorso storico in quanto tra i vantaggi offerti ci sarebbero, oltre ai quelli già citati, anche

dalla possibilità, sempre in ambito aziendale, di sostituire i tipici PC desktop con più economici thin client o PC rigenerati1.
Non vi pare di essere tornati ai tempi dei mainframe e dei terminali remoti? I termini che compaiono sono grosso modo li stessi, magari cambiano gli acronimi come il protocollo SPICE, ma i concetti rimangono gli stessi.

Per il momento quindi sospendo il mio giudizio e metto questa tecnlogia nella mia sandbox in attesa di scoprire quanto possa essere veramente un passo avanti nella storia informatica :D

Qualcuno di voi l'ha provata, usata, vista in azione? Qualcuno si è fatto un'idea?

Byez

Alcuni riferimenti
  1. Red Hat virtualizza anche i desktop
  2. Red Hat News | Red Hat Announces Beta Availability of Red Hat Enterprise Virtualization 2.2
  3. Red Hat moves into desktop virtualization


L'accesso a tutto ciò che potrebbe insegnare qualcosa su come funziona il mondo deve essere illimitato e completo. Tutta l'informazione dev'essere libera.

Nessun commento:

Articoli correlati divisi per etichetta



Widget by Hoctro