lunedì, dicembre 21, 2009

Come funziona CFS?

- post<li> - Permalink

Come funziona CFS?

Tempo fa avevo scritto un paio di articoli:

Ora ci prova anche  Tim Jones con un interessante articolo su developerWorks dal titolo Inside the Linux 2.6 Completely Fair Scheduler.

Interessante soprattutto per la visione d'insieme relativa all'importanza dello scheduler in un sistema operativo e sulle considerazioni finali relative agli sviluppi futuri dell'argomento.

Byez

"Queste due implementazioni non hanno inventanto molto di nuovo ma nel mix di strutture dati usate, modo di assegnare le priorità, modo di determinare o NON determinare l'interattività di un processo hanno fatto progredire la teoria (e la pratica) dei Sistemi Operativi."

martedì, dicembre 15, 2009

Vino & Governo

- post<li> - Permalink


Questo NON è un post politico perchè il nostro governo ha ben altri pensieri per la testa che non quello che sto per dirvi che lega unisce vino & governo.

Stamattina, mentro analizzavo i log dei miei mailserver mi sono accorto di alcuni nomi a dominio che dimostravano che gli informatici, ovunque questi lavorino, la sanno ben più lunga dei loro datori di lavoro.

Perchè?

Provate a pingare

>ping barbera.palazzochigi.it

Non otterrete risposta (probabilmente bloccata dal firewall)  però viene risolto con l'ip 195.66.10.101!!!

ho provato allora con

>ping refosco.palazzochigi.it e bingo di nuovo (ip 195.66.10.132)!!!

mentre meno apprezzati sono risultati

  • pinot.palazzochigi.it
  • prosecco.palazzochigi.it
  • cabernet.palazzochigi.it
mentre pare che

>ping barbaresco.palazzochigi.it risulti gradito (ip 195.66.10.131).

Una volta i nomi ai server (soprattutto i dns) avevano nomi di donne (anna, lisa, aurora, emma, ...) o di divinità greche (apollo, afrodite, zeus, ...). Io, alcuni li ho chiamati con i nomi di grandi artisti (leonardo, caravaggio, michelangelo, ...) altri per comodità web1, web2, ns1, ns2, mx1, mx2 e così via, ma mai mi sarebbe venuto in mente di chiamarli con nomi di-vini! Forse l'unico potrebbe essere lospippolo ... non gestirà mica il dominio palazzochigi.it???

E voi i Vs. server come li chiamate? 

Byez

L'unico modo per allungarsi la vita è cercare di non accorciarla.

venerdì, dicembre 11, 2009

pfsense 1.2.3

- post<li> - Permalink

Segnalavo soltanto pochi giorni fa che è stata Rilasciata M0n0wall 1.3 la distribuzione, basata su freebsd, per realizzare firewall madre di un'altra: pfSense.

pfSense ha raggiunto oggi (11/12) la versione 1.2.3. Versione di "mantenimento" pensata più per tappare alcune falle e uccidere alcuni bug più che per aggiungere nuove funzionalità.

Leggendo la changelist, di notabile, posso segnalare:

  • l'upgrade da FreeBSD 7.0 alla 7.2
  • miglioramenti al sottosistema IPSec
  • rimpiazzo del meccanismo di lock del captive portal che ora dovrebbe essere più robusto in condizioni di forte carico
  • Correzione di alcuni errori al sottosistema di bilanciamento del carico sia in entrata che in uscita
Dimentico qualcosa di importante?

Byez

"Mh... le lasagne sono forse la cosa più deliziosa di questo accidenti di mondo. Hai un fazzoletto, anche di carta? Sto facendo un macello. Basta la parola "lasagne" per farmi sbavare."

martedì, dicembre 01, 2009

Rilasciata M0n0wall 1.3

- post<li> - Permalink


Giornata intensa di rilasci ieri (30/11), dopo Nessus 4.2, dopo tre anni di sviluppo, viene rilasciata anche M0n0wall!

M0n0wall è una mini-distro basata su freebsd proprio come Freenas, specializzata però nella realizzazione di firewall.

Da un fork proprio di M0n0wall nel 2004 è nata un'altra distro simile che si chiama pfSense.

Ha fatto della sua compattezza, sicurezza e funzionalità i propri maggiori punti di forza.

Appena avrò un attimo le dedicherò più spazio per presentarne le molte caratteristiche interessanti e magari qualche configurazione interessante.

Nel frattempo vi chiedo, l'avete già usata magari nella realizzazione di qualche appliance?

Byez

La medicina è la mia legittima sposa, mentre la letteratura è la mia amante: quando mi stanco di una, passo la notte con l'altra.

Rilasciato Nessus 4.2 - Installazione

- post<li> - Permalink


Visto che ne avevo parlato su Le novità di Nessus 4.2, segnalo che ieri (30/11) è stato rilasciato ufficialmente l'ultima versione di Nessus.

Nell'annuncio ufficiale, oltre all'interfaccia web si parla anche di altre novità per lo più di migliorie nelle prestazioni, nella reportistica e nei plugin.

Vengono inoltre supportate ufficialmente Fedora 12, SUSE 10 Enterprise e Ubuntu 9.10.

Si può scaricare Nessus da questa pagina da dove scegliere anche il proprio sistema operativo di riferimento.

L'installazione risulta piuttosto semplice.

Dopo aver scaricato il pacchetto dalla pagina precedente si lancia il comando di installazione tipico della propria distro che, nel mio caso, è CentOS (RHES).

> rpm -ivh Nessus-4.2.0-es5.i386.rpm

poi si ottiene il codice di attivazione dall'indirizzo http://www.nessus.org/plugins/?view=register-info

Tale codice arriva in una e-mail con il relativo comando da eseguire

>/opt/nessus/bin/nessus-fetch --register  

Si aggiunge almeno un utente


>/opt/nessus//sbin/nessus-adduser


e si rispondono alle semplici domande poste.


Ultimo passo si lancia il server nessusd


> service nessusd start


Comunque tutti i passaggi sono ben spiegati nella relativa guida all'installazione 


Non resta che collegarsi all'indirizzo https:/[ip-del-server]/:8834/ e provarlo!


Byez


C'è solo un modo di dimenticare il tempo: impiegarlo.