mercoledì, giugno 17, 2009

Realtà aumentata mobile

- post<li> - Permalink

Di realtà aumentata ne avevo già parlato, ma allora la tecnologia relativa sembrava molto di nicchia: medicina, meccanica ecc, mentre oggi ho scoperto che invece ha applicazioni molto più vicine a noi, infatti con l'applicazione mostrata nel video a seguire, basta un cellulare dotato di fotocamera ... impossibile non averlo!


Infatti inquadrando semplicemente ad esempio una città si possono avere sovrapposti punti di riferimento, indirizzi, mappe e informazioni di ogni genere tipo percorsi della metropolitana o prezzi dei ristoranti.
La demo riguarda per il momento l'Olanda ma ho l'impressione che si svilupperà presto anche nel resto del mondo!
Buona visione del futuro!



(via)

Byez

Comunicazione di Servizio: Ora il mio profilo di FB è raggiungibile anche su http://www.facebook.com/dgrossato.101

"I limiti sono fatti per essere superati!"
Tony Stark

lunedì, giugno 15, 2009

Open lacie porsche hard drive

- post<li> - Permalink

Oggi mi è capitato di dover aprire il box usb lacie che vedete qui a fianco.
Non è stato per niente facile!
Riporto qui per gli altri che si trovassero nella stessa eventualità alcune foto e uno spiegone :D

Tutto quello che vi serve è un kit di cacciaviti piatti di precisione
  1. Inserite il cacciavite piatto più grande nell'aletta 1 che si trova dal lato dove ci sono i fori di areazione 1-a. Si distingue perchè è l'unica parte non infilata nel box.
  2. Facendo un po' di forza si espongono i fori 2 distribuiti lungo i due lati "lunghi". Sempre con un caccivite si cerca di sbloccare quelli non vengono a vista con questa operazione
  3. Il box esterno in plastica ora è aperto
  4. Per rimuovere l'HD (4) adesso bisogna infilare 4 cacciaviti piatti (per questo il set di precisione è utilissimo) tra i blocchi in alluminio 3.1 - 3.2 - 3.3 - 3.4 e la relativa controparte in plastica.
  5. Ora alzando l'HD da davanti (dopo aver scollato il led ON) si riesce a sfilare il blocco in alluminio con il relativo prigioniero
  6. Beh adesso basta rimuovere le 4 viti a croce che fermano l'HD sulla custioda in alluminio e anche l'hd è libero! 
Piccola nota economica, volevo sostituire solo l'HD, ho consultato un negozio in zona e l'HD IDE da 320 GB costa 79€, mentre un box usb da 1TeraByte costa 89€ ...


Vorrà dire che mi comprerò quello da 89€ e il box lacie porsche vecchio  lo usero con un hd di recupero di quelli che ho in giro per la sala macchine ... praticamente una porsche con il motore di una 500 :D


Byez


«Per favore, non lo dica a nessuno, ma il professor Einstein sono io. Sto andando a casa, ma ho dimenticato dove abito.»

sabato, giugno 06, 2009

Chiederesti mai un cappuccino gratis? - Il mio commento

- post<li> - Permalink

Ho cominciato a scrivere un commento a Chiederesti mai un cappuccino gratis?, poi mi sono accorto che sarebbe stato troppo lungo per un commento e così lo riporto qui:

Io mi collego un po' più la discorso

"Tu sei scemo a postare cose che sai fare tu su Internet, poi te le fregano!"

Ne discuto spesso con diversi amici che svolgono anche professioni diverse e queste sono le mie argomentazioni a supporto della diffusione massima della conoscenza:

1) Sicuramente è un discorso filosofico, se non ci credessi, non insegnerei all'università o cmq non sarei un bravo insegnante, perchè se vedessi nei miei studenti possibili futuri concorrenti avrei sbagliato lavoro, io preferisco pensarli come futuri COLLABORATORI, che potranno insegnare a me più di quello che io abbia fatto a loro.

2) Restiamo nel campo delle metafore, non sono un informatico, ma un pasticciere e scrivo nel mio blog la ricetta della sacher tort. Tu da non del mestiere ha mai provato a farla? Non è tra le torte più banali da fare bene e quindi difficilmente un non professionista potrà preoccuparmi mentre il grande chef non ha certo bisogno della mia ricetta ... ma tutti sanno che io faccio le sacher tort buone e che quindi uno che ne vuole una buona, sa a chi può rivolgersi ...

3) Gli "informatici" hanno bisogno di realizzare ancora la propria immagine e a quanti sottovalutano il nostro lavoro (condivido tutte le tue osservazioni in merito all'assistenza) mi piace raccontare la storia del tecnico informatico che va a risolvere un problema in una grande ditta ferma ormai da giorni, arriva preme un bottone tra tutti quelli disponibili (uno di quesi potrebbe portare alla cancellazione di tutte le informazioni) e se ne va.
Il giorno dopo recapita la fattura di 1.000 € che il presidente della ditta si rifiuta categoricamente di pagare "Ma come per un lavoro di 5 minuti e aver premuto un bottone vuole mille euro? Non gliela pago finchè non me la dettaglia!". Il giorno dopo arriva un rapporto di dettaglio con su scritto:

  1. Euro 1 per pressione bottone;
  2. Euro 999 per sapere quale bottone premere;
Ovviamente la fattura è stata immediatamente pagata!

4) Per realizzare questa immagine gli informatici dovrebbero consociarsi in qualcosa di più importante di alcuni tentativi e dovrebbero far sentire quanto è diventato importante ormai il loro lavoro. Butto lì la solita idea, qualcuno ha mai realizzato a cosa succederebbe se facessimo uno sciopero serio?

5) Il capuccino posso anche offrirtelo a patto che tu poi mi paghi il pranzo :D

Per il momento mi fermo qui e scusatemi per la lunghezza!

Byez

Sono felice perché finalmente l'ho trovata! La grappa che mi avevano regalato a Natale! Abbracciamoci forte! La grappa con la pera dentro! Come faranno? Sono dei geni! C'ho pensato dei mesi! Vedete? Il volume cubico della pera non passa per il raggio pi greco dell'ingresso della bottiglia! Signori..questo è un miracolo! Davanti a questi fenomeni lo scienziato alza le braccia e dice "Io mi fermo qui!".