martedì, marzo 31, 2009

Ext4 benchmarck

- post<li> - Permalink

Segnalo brevemente l'articolo ext4 File System: Introduction and Benchmarks dove sono riportati i risultati del filesystem ext4 uscito dallo stato beta e prossimo filesystem di default in molte distro.

In particolare la seguente tabella:


e relativo commento che mi sento di sottoscrivere.

One of the more interesting things you can take from the results is that the defaults for ext4 produce the top (or near the top) results for write, rewrite, read, and reread. Once all of the mount options are used with ext3, it achieved about the same performance of ext4 with or without the mount options.

The benchmarks may or may not be applicable to your situation but I do think they point out that the ext4 defaults produce very good performance relative to ext3. Performance being one of the goals in the development of ext4, I think the dev team hit the mark
Altri test piuttosto estensivi li potete trovare su Real World Benchmarks Of The EXT4 File-System

Byez

Tutti gli uomini sono dei mostri. Non c'è altro da fare che cibarli bene. Un buon cuoco fa miracoli.

Immagine tratta da ext4 quasi pronto?

venerdì, marzo 13, 2009

Ada e i sistemi operativi

- post<li> - Permalink

Ai miei studenti del corso di sistemi operativi faccio sempre fatica a trasmettere che il linguaggio Ada non è poi così morto come sembra, anzi è impiegato in tutti i settori critici di sviluppo: aereonautica, produzione di energia, trasporti apropos riuscite a immaginare il programma di controllo di una centrale nucleare scritto in VB? 8S




Per questo mi fa piacere leggere che è uscito AuroraUX un sistema operativo di tipo SunOS (unix-derivato) con tutte le utility riscritte proprio in Ada! :D


Il progetto come si può leggere nelle System Overview è molto ambizioso ma la parte che mi piace sottolinare di molti pacchetti è "Solidly built on Ada "


L'immagine è quella di Ada Lovelace ;-)


Byez

"Credo che la trasmissione abbia messo in luce uno spunto interessante: cari sciachimisti, chiedete tanto di indagare sulle scie chimiche, ma di chi mai vi fidereste per le indagini? Quando vi risponde il governo, non vi fidate; quando vi rispondono i piloti, non vi fidate; quando vi rispondono i meteorologi, non vi fidate. E li accusate di far parte del complotto."

lunedì, marzo 09, 2009

Realtà aumentata - MAR - i medici del futuro

- post<li> - Permalink

Leggendo qua e la ho visto questa nuova(?) tecnologia chiamata realtà aumentata e mi ha impressionato positivamente.

Per due aspetti

  1. L'effettiva semplicità di realizzazione
  2. I molteplici campi di applicazione
Tra questi ultimi ho trovato questo interessante video relativo ai meccanici e a come questa tecnologia faciliterà il loro lavoro e perchè no il fai da te! :D




Anche se secondo me il campo di maggiore applicazione e utilità sarà quello medico.

Infatti grazie a piccoli marker dispositi sul corpo sarà possibile vedere 'dentro' usando informazioni raccolte tramite radiografie o TAC.

In proposito ho trovato questi due video relativi alla tecnica MAR - Medical Augmented Reality:
Che ne pensate? I medici, di ogni specializzazione, secondo voi lavoreranno meglio?

Buona Terminator Vision a tutti!

Sarah: Kyle... le donne nel tuo tempo, che tipi sono?
Kyle: Buone combattenti...

mercoledì, marzo 04, 2009

centos change keyboard layout

- post<li> - Permalink

Era un po' che impazzivo ogni volta che mi collegavo da console sui miei server qmailtoaster costruiti a partire dalla relativo iso (o ero partito dalla VM? Boh non ricordo).

Impazzivo perchè collegandomi vi ssh non avevo nessun problema, mentre dalla console virtuale la TASTIERA non voleva saperne di settarsi su ITALIANA

Avevo modificato il file 
/etc/sysconfigl/keyboard
con il contenuto
KEYBOARDTYPE="pc"
KEYTABLE="it"
e riavviato.
Avevo provato a cambiare la tastiera usando il tool 
>system-config-keyboard --text
Ma niente.

Poi mi è venuto il dubbio che le keymap non fossero proprio installate ... e infatti con
>yum install kbd
tutto ha cominciato a girare per il verso giusto.

Semplice no? Certo, una volta trovata la soluzione ... :D

Byez

« Tu non puoi mentire. Perciò dimmi, burattino: dov'è Shrek?»
«Beh, non so dove non è.»
«Mi stai dicendo che non sai dov'è Shrek?»
«Non sarebbe impreciso presumere che non... potrei esattamente non dire che sia o non sia quasi parzialmente inesatto.»
«Sai allora dov'è!?»
«Al contrario! È possibile, più o meno, che io non respinga del tutto l'idea che in nessun modo, con qualunque dose d'incertezza, innegabilmente...»
«Smettila!»
«...so o non so dove non dovrebbe probabilmente essere, sempre che lui non sia dove non è. Anche se lui non fosse dove sapevo che era... »

martedì, marzo 03, 2009

qmailtoaster blacklist setup

- post<li> - Permalink

Ci risiamo, la mia lotta continua ogni giorno per tentare di battere lo spam, ma ormai comincio ad essere sfiancato.

Il motivo?

Semplice, con qualche milione di PC infetti in giro per il mondo, trasformati in zombi spara-spam dai virus, quale organizzazione mondiale può resistere? Google? Microsoft? Ne dubito, per quale sia la loro potenza in banda e di elaborazione.
Ma torniamo a me, piccolo ISP come posso difendermi, come cercare di contrastare la marea con una paletta ed un secchiello?

Risposta: lottando tenacemente ogni giorno nella speranza che prima o poi a livello mondiale si decida qualcosa per salvare questo essenziale servizio internet!

L'arma di oggi, dopo l'ultima segnalata nell'articolo dcc spamassassin qmail how-to è quella di stringere le maglie delle famigerate black list.

Le black list sono come dice il nome delle liste di IP che per un motivo o per l'altro (è questo che le distingue) sono divenuti fonte di spam.

Ormai sapete che uso qmailtoster e per andare a modificare quali liste andare ad interrogare bisogna variare il file
/var/qmail/blacklist
il cui contenuto di default come indicato qui è
-r sbl.spamhaus.org
e riavviando qmail con il comando
>qmailctl restart
Un'altra combinazione consigliata è
-r zen.spamhaus.org -r list.dsbl.org -r combined.njabl.org 
 Personalmente uso qmailtoaster-plus una serie di script ben fatti che aiutano a gestire più facilmente i nostri qmailtoster.

In particolare dopo aver lanciato il comando
 > qtp-menu 
scelgo tra le 4 opzioni relative alle blacklist quella più adatta al periodo
in particolare in questo periodo sono passato dal livello "Default" al livello "Moderate".

Dopo essere passato a questo livello il log
> qmlog -f smtp
è diventato improvvisamente tipo:

[00]03-03 09:07:18 rblsmtpd: 81.213.195.75 pid 21828: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=81.213.195.75
[00]03-03 09:07:22 rblsmtpd: 123.22.70.18 pid 21829: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=123.22.70.18
[00]03-03 09:07:23 rblsmtpd: 194.15.95.14 pid 21830: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=194.15.95.14
[00]03-03 09:07:25 rblsmtpd: 92.234.171.132 pid 21831: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=92.234.171.132
[00]03-03 09:07:29 rblsmtpd: 89.123.226.197 pid 21832: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=89.123.226.197
[00]03-03 09:07:32 rblsmtpd: 194.23.106.237 pid 21833: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=194.23.106.237
[00]03-03 09:07:32 rblsmtpd: 194.117.236.76 pid 21834: 451 Blocked - see http://www.spamcop.net/bl.shtml?194.117.236.76
[00]03-03 09:07:34 rblsmtpd: 69.72.158.51 pid 21836: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=69.72.158.51
[00]03-03 09:07:36 rblsmtpd: 122.161.154.240 pid 21837: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=122.161.154.240
[00]03-03 09:07:40 rblsmtpd: 89.123.226.197 pid 21838: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=89.123.226.197
[00]03-03 09:07:42 rblsmtpd: 62.195.243.49 pid 21839: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=62.195.243.49
[00]03-03 09:07:42 rblsmtpd: 62.195.243.49 pid 21840: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=62.195.243.49
[00]03-03 09:07:43 rblsmtpd: 217.77.75.55 pid 21841: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=217.77.75.55
[00]03-03 09:07:43 rblsmtpd: 125.161.84.139 pid 21842: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=125.161.84.139
[00]03-03 09:07:44 rblsmtpd: 85.173.140.103 pid 21843: 451 http://www.spamhaus.org/query/bl?ip=85.173.140.103 
 
Ovvero ho abbassato improvvisamente il carico di spamassassin, perchè ricordo che le blacklist agiscono PRIMA dell'analisi più profonda del messaggio.

Adesso mi aspetto che qualche cliente mi chiami per segnalarmi qualche falso positivo, è inevitabile, più si stringono le maglie, più facile è che si impigli qualche messaggio che non dovrebbe.

Voi come vi regolate? Quali blacklist usate? Qual'è il vostro equilibrio? Usate sempre le stesse o le variate a seconda del periodo?

Fatemi sapere il vostro parere, ci tengo! :D

Byez


Nicola Savino: "Qual'è il tuo peggior incubo" 
(Sosia) Daniele Magro: "Svegliarmi bianco"