venerdì, maggio 30, 2008

Sysinternal utlity comode comode

- post<li> - Permalink

Quando sono veramente in difficoltà nel capire cosa sta passando per la testa di un PC o di un server Windows ricorro alle ottime e insostituibili utility di sysinternal.

Da quando sono state comprate da Microsoft avevo paura che non sarebbero più state gratuite e invece (per fortuna) mi sbagliavo ...

Ora leggo che per scaricarle basta fare Start -> Apri e digitare

\\live.sysinternals.com\


Straordinario direi, soprattutto per il coraggio di non pubblicare tramite http le utility :D

Apropos la mia preferita è Process Explorer, molto utile durante le lezioni di Sistemi Operativi, la Vostra?

Byez

Che la tua lingua non preceda la tua mente.

Unire due o più pdf

- post<li> - Permalink

Conoscete la mia passione per le utility portatili.

Oggi volevo segnalarvi PDFTK Builder Portable 3.5.1 una utility veramente essenziale.

Fa poche cose ma fatte bene e soprattutto quelle che servono nel 90% nella gestione dei pdf! :D

Quali sono le sue funzioni?

  • Unisce, riordina, duplica le pagine di uno, due o più documenti pdf.
  • Divide un documento pdf in singole pagine. Questa feature spero venga un po' più potenziata in modo da decidere in quante parti dividere il documento. Altrimenti, per esempio, per dividere in due parti un documento, bisogna prima dividerlo in ogni sua pagina con questa funzione e poi riunire i due gruppi con la funzione precedente.
  • Aggiunge una filigrana in background ad un documento pdf . Per fare questo la filigrana (es. "Ad uso interno" oppure il logo aziendale) deve essere contenuta nella prima pagina di un file pdf separato.
  • Ruota le pagine all'interno di un documento pdf.
  • Protegge tramite password un documento pdf esistente.
Se notate sono tutte funzionalità molto semplici ma coniugate assieme a PDF Creator si può ottenere tutto quello che può servire per gestire i PDF senza bisogno di comprare il software Acrobat Adobe.

Un esempio pratico.

State facendo una ricerca su internet su alcune pagine che vi piacerebbe stampare per poterle leggere con calma a casa.

Stampandole singolarmente però ce ne sono un sacco di bianche o contenenti informazioni inutili (es. i banner) e poi preferite stamparle ordinatamente fronte retro.

Come fare? Stampate prima quello che vi serve con PDF Creator e poi unite il tutto con PDFTK Builder Portable 3.5.1 e mandate in stampa solo il documento -finale- con il risultato di aver ottenuto un buon fascicolo senza spreco di carta e inchiostro.

Quello che manca a PDFTK Builder Portable 3.5.1? Beh la funzione di ottimizzazione dei file pdf, quella che ne riduce le dimensioni agendo su diversi fattori come ad esempio la risoluzione delle immagini sarebbe veramente utile ... ma diamogli tempo, magari arriverà!

Byez

Il bello è lo splendore del vero.

giovedì, maggio 15, 2008

Spedire SMS cosa 4 volte di più che non ottenere i dati da Hubble

- post<li> - Permalink

E' un po' che se ne parla del costo (esagerato) degli SMS (nonostante alcune proposte flat) ma questa notizia continua a far riflettere.

Pare proprio che inviare un SMS costi 4 volte di più che non ricevere i dati dal Telescopio spaziale Hubble.

“The maximum size for a text message is 160 characters, which takes 140 bytes because there are only 7 bits per character in the text messaging system, and we assume the average price for a text message is 5p. There are 1,048,576 bytes in a megabyte, so that's 1 million/140 = 7490 text messages to transmit one megabyte. At 5p each, that's £374.49 per MB - or about 4.4 times more expensive than the ‘most pessimistic’ estimate for Hubble Space Telescope transmission costs.”

Dr Bannister said it had been difficult to work out exactly how much Hubble data transmission costs. So he contacted NASA who gave him a firm figure of £8.85 per megabyte (MB) for the transmission of data from HST to the Earth.

“This doesn't include the cost of the ground stations and the time of the personnel along the way, but it is an unambiguous number for that part of the process. So that's £8.85 to get each MB from Hubble, to the first point of contact on the ground, but no further. Hence we need to go a little bit further to estimate exactly how much it costs to transmit data from Hubble to the end user - i.e. to the data archive which scientists can access. This is difficult, so I had to make some conservative assumptions.”

Dr Bannister estimated the cost of the data from Hubble could vary between £8.85 and £85 per MB- much cheaper than the £374.49 per MB cost of transmitting one MB of text.

(fonte)

Aggiornamento: Frasten nei commenti mi fa notare che ai costi italiani sarebbero 10,5 volte ...

Altri riferimenti:


Lo spazio è la prigionia del corpo, il tempo è quella dello spirito.

lunedì, maggio 12, 2008

free dbx fix repair extract

- post<li> - Permalink

Ogni tanto mi capita di fare ancora assistenza a qualche PC e ancora mi capita di trovarmi a dover recuperare della posta da dei file dbx corrotti (file archivio di Outlook express).

Così volevo segnalare tra la miriade di quelli che appaiono cercando su google cercando free dbx fix repair uno che non compare :D

Io ho usato Outlook Express Extraction (link originale Outlook Express Extraction) un piccolo programma che basta estrarre e lanciare.

Lanciato il programma si carica il file dbx da analizzare e in due passate è possibile analizzarne il contenuto, salvando le e-mail singole o in gruppo, oppure salvando soltanto gli allegati che ci interessano.

Il programma crea nella stessa directory del file dbx una cartella con lo stesso nome contenente i dati recuperati.

Esiste sia una versione DOS per automatizzare il processo se necessario oppure una versione con kit di installazione.

Può essere usato anche per reperire informazioni dall'archivio storico dei messaggi senza dover riconfigurare la cartella in outlook per potervi accedere.

Per essere un software free l'estrazione di email da dbx corrotti funziona veramente bene.

Byez

P.S. Sto usando il nuovo Windows Live Mail in sostituzione di Outolook e la prima cosa che ho notato è che i file dbx non esistono più e le email ora sono file singoli... ci voleva molto a capirlo?

"Chi cammina nella semplicità, cammina bene."